Lanciata ufficialmente la campagna di consegna dei nastrini

Come già annotato ieri, è partita ufficialmente la campagna per distribuire i nastri di San Giorgio in occasione il Giorno della Vittoria. A Mosca si è tenuta la conferenza stampa, presenti il giornalista Dmitrij Kiselev, la deputata  Ol’ga Zanko, il colonnello e monaco Cyprian e altri politici del Donbass filorusso. della autoproclamatasi LDNR. 

Ol’ga Zanko ha spiegato come va indossato correttamente il nastro, altrimenti si rischia la denuncia, e ha  proposto la condanna a cinque anni di carcere per la “profanazione” del simbolo.

Il monaco Kiprian (Valerij Burkov) ha esposto il suo pensiero, che purtroppo molti kattolici sottoscriverebbero anche in Occidente: “La diversità di genere, tutto questo mondo LGBT che ora cercano di imporci, è un abominio davanti al Signore, è la trasformazione dell’uomo in qualcosa di simile al diavolo. E dov’è la sede di questi valori diabolici? A Washington. E il nazismo è il metodo di questa lotta, perché inculca l’odio. (…) Ma perché la Russia ha sempre vinto e perché vincerà ora? Perché Dio è con noi e noi siamo uno strumento nelle mani di Dio nel miglior senso della parola”. 

(https://t.me/sotavision/39560)