Almeno 125 persone fermate il 9 maggio

In occasione della festa della vittoria sul nazismo nel 1945, vi sono stati alcuni picchetti solitari con cartelli che inneggiavano alla pace, o con slogan tipo “Abbiamo combattuto per non farlo di nuovo”, aggiunti anche ai cartelli con l’immagine dei soldati defunti, durante il corteo del “Reggimento immortale”. In via Tverskaja a Mosca, durante il corteo è stato attaccato un uomo che reggeva il cartello “Stop alla guerra contro l’Ucraina”.

(https://t.me/avtozaklive/13832)