Multata per essere contro la guerra

A Nižnij Tagil, l’artista Alisa Goršenina è stata multata di 35.000 rubli per essersi fatta fotografare davanti al centro per bambini “Mir” tenendo in mano una rosa bianca. Alla rosa erano legati due nastri con le scritte “Siamo contro la guerra!” in lingua chuvash e tatara. Il suo difensore ha sottolineato che la scritta sui nastri non era praticamente leggibile e non poteva screditare nessuno. Il tribunale però ha multato l’attivista.


https://t.me/avtozaklive/13913